Ridurre lo stress

Essere “stressate” è un fenomeno comune nella vita moderna, ma ci sono molti modi per combatterlo e sentirsi più rilassate. Uno dei metodi più efficaci è praticare una regolare attività fisica.

L’attività fisica, se praticata regolarmente, soprattutto in modo consapevole e responsabile, non può che apportare benefici e nei club MOVES troverai l’ambiente adatto a te!

Dire “sono stressata” è diventata un’espressione comune che fotografa una verità più grande: quando dobbiamo rispondere continuamente a situazioni percepite come pericolose, lo stress aumenta il livello di attenzione e il corpo, nel lungo termine, finisce per perdere efficienza. Diventa quindi necessario adottare strategie di recupero e rendere il fisico più forte e più resistente.

Come lo stress influenza il corpo

Lo stress è determinato da qualsiasi fenomeno che disturbi il normale equilibrio di una persona. Il corpo, per proteggersi, risponde agli stimoli stressanti (quali ingorghi, centri commerciali affollati o posti di lavoro frenetici) agendo sul subconscio e aumentando, ad esempio, la frequenza cardiaca e il livello di attenzione. Quando lo stimolo è ripetuto, insorge una fase di resistenza che porta al rilascio di cortisolo nel sangue. Il cortisolo è anche chiamato “ormone dello stress”, perché è uno dei mediatori chimici in risposta allo stress capace di generare una serie di sensazioni che modificano il metabolismo del corpo. Se non si riesce a eliminare o fuggire dalla causa stressante, si potrebbe entrare in una fase di esaurimento, che colpisce la donna, sia fisicamente, sia psicologicamente.

L’attività fisica aiuta a ridurre lo stress

È molto importante saper contrastare lo stress e una delle soluzioni più comuni e meno costose è l’attività fisica. Aumentando la quantità di moto, il cervello produce più endorfine; queste molecole sono neurotrasmettitori “colpiscono” zone cerebrali specifiche, generando piacere e sollievo. Tramite l’attività fisica, si mette in moto un meccanismo simile a quello indotto dall’utilizzo di alcune droghe; anche il cioccolato aiuta a produrre endorfine.

L’attività fisica aiuta a ridurre la depressione

L’attività fisica è un ottimo modo per contrastare la depressione e altri disturbi psicologici di cui si sta registrando un aumento a causa del ritmo frenetico della vita moderna. Correre in un parco, una passeggiata tra le colline o un allenamento in un club MOVES sono perfetti per combattere lo stress e la depressione. Prendersi una pausa dalle normali attività quotidiane è importante per il benessere generale.

Scegliere attività divertenti, praticare sport non competitivi, uscire per una camminata o eseguire sessioni di allenamento di 30 minuti in un club MOVES: sono numerosi i modi per ridurre lo stress!

Se desideri ridurre i livelli di stress allontanandoti dalla frenesia della vita quotidiana, evita i luoghi affollati e concediti una corsa nel parco; viceversa, se ti piace incontrare gente e scambiare quattro chiacchiere, iscriverti in un club MOVES potrebbe essere la soluzione ideale.

Per ridurre i livelli di stress, è opportuno allenarsi almeno tre volte a settimana, per brevi sessioni. In generale, l’ideale è comunque muoversi il più possibile: camminare o andare in bicicletta per recarsi al lavoro, camminare per raggiungere i negozi e andare in giro per la città. Anche il sesso può avere i suoi benefici, perché rilassa i muscoli e rilascia la tensione emotiva.

L’attività fisica è importante per ridurre lo stress sia fisico sia psicologico, perché motiva e aumenta l’autostima e la percezione di sé.

L’attività fisica fornisce benefici significativi sia a livello psicologico sia fisiologico; è un’opportunità per “staccare” dal normale stress e dalle attività della vita quotidiana: in sostanza, una pausa per dedicarsi a se stesse.

L’attività fisica aiuta ad aumentare il senso di autostima e migliora la percezione del proprio “io fisico”; fisiologicamente, favorisce il rilascio di endorfine che inducono la sensazione di benessere, che – infatti – si percepisce dopo un allenamento.

L’attività fisica stimola l’autostima

Il livello di autostima è correlato alla capacità di far fronte a elevati livelli di stress; l’attività fisica stimola l’autostima e aumenta la percezione di sé. È normale riconoscere il miglioramento raggiunto in termini di salute, perché si è consapevoli che l’attività fa bene al corpo e alla mente.

Inoltre, fare esercizio fisico in un club MOVES è il modo migliore per fare nuove conoscenze e amicizie, incide positivamente sul benessere psicologico e può aiutare a migliorare l’immagine di se stessi e l’autostima. Se si considera l’attività come una sfida, si noterà un notevole aumento della fiducia in se stessi non appena raggiunto l’obiettivo.

L’attività fisica modifica il tono muscolare, riducendo la tensione. Quando si è stressati, i muscoli sono tesi e perdono il loro tono normale in condizioni di riposo. L’attività fisica obbliga i muscoli a lavorare liberando così lo stress immagazzinato. Anche una breve camminata può aiutare a ridurre lo stress somatico, alcuni tipi di mal di schiena, mal di testa e mal di collo.

Individuare l’attività migliore per rilassarsi, conoscere come funziona l’orologio biologico è importante per i livelli di stress.

Qual è l’attività migliore per rilassarsi?

L’attività ideale per ridurre lo stress e l’affaticamento mentale è il rilassamento. Ci sono varie tecniche per rilassarsi, tra cui i comuni esercizi di stretching, per allungare i muscoli. Prova le più basilari posture di stretching e mantienile per 30/60 secondi; non devi percepire dolore, ma solo sentire l’allungamento muscolare. Subito dopo ti sentirai calma e rilassata.

Qual è la differenza tra ‘eustress’ e ‘distress’?

Lo stress è un qualsiasi fenomeno che disturba il normale equilibrio psicofisico di una persona. La parola ‘stress’ ha assunto una connotazione negativa nel suo significato, ma il vero stress negativo è il “distress”. L’”eustress” è in realtà una cosa positiva perché è determinato da tutte quelle attività che stimolano l’attenzione e influenzano positivamente la performance, sia fisica sia mentale.

Dopo quanto tempo l’allenamento diventa “stressante”?

L’allenamento potrebbe diventare stressante dopo 35/45 minuti. Questo “stress” è causato da un aumento dei livelli di cortisolo nel sangue come forma di protezione dall’affaticamento provocato dall’allenamento stesso. 

Cos’è l’orologio biologico?

L’orologio biologico è un meccanismo interno all’organismo. A scandire i ritmi interviene un gruppo di cellule localizzate alla base del cranio. Durante la giornata queste cellule regolano la secrezione di ormoni come il cortisolo e l’ormone della crescita determinanando anche il ciclo sonno-veglia.