ALLENAMENTO A CIRCUITO: come raggiungere la forma fisica in 30′ o meno!

Hai già sentito parlare di circuit training l’allenamento a circuito? Forse si, ma non sei sicura se i vantaggi di questi programmi si applichino anche a te e ai tuoi obiettivi? Bene! allora è il momento di approfondire la questione. La caratteristica dell’allenamento a circuito consiste proprio nel non essere  caratterizzato da esercizi specifici ma piuttosto…

DI QUALE BIOTIPO SEI? Androide, ginoide o …armonioso?

Le donne hanno, rispetto agli uomini, caratteristiche ormonali per cui la distribuzione del grasso, e anche della cellulite, è concentrata sui fianchi e gli arti inferiori in genere; le poche donne che hanno prevalentemente struttura “androide”, cioè con una maggiore distribuzione di grasso nella parte superiore del corpo, hanno maggiore facilità di dimagrimento in quella zona, poiché gli adipociti sono più facilmente predisposti a stoccare gli acidi grassi; cosa che purtroppo non accade a livello degli arti inferiori.
Ormai da molti anni, ci occupiamo di attività fisica rivolta al benessere e purtroppo continuiamo a vedere tante donne “ammazzarsi” di ore e ore di corsi “aerobici” e “spinning”, nell’intento di dimagrire e tonificarsi.
Non vogliamo assolutamente dire che tutto questo non serve a nulla, ma crediamo fermamente che l’attività ideale per la donna che desidera un corpo “migliore”, sia principalmente l’attività con sovraccarichi.

Si avete capito bene… siamo a favore dell’utilizzo di carichi, che permetta alla donna di stimolare il tessuto muscolare magro, aumentando in maniera significativa il metabolismo.

Il corpo femminile può essere suddiviso in tre BIOTIPI ( androide, ginoide e armonioso) e il tipo di allenamento da scegliere per ottenere i migliori risultati deve essere personalizzato in base a questa macro suddivisione.

Conoscere a quale biotipo nutrizionale si appartiene, inoltre, è una importante informazione che consente di apprendere gli eventuali rischi per la nostra salute a cui più facilmente possiamo andare in contro. Conoscere il proprio biotipo di appartenenza, può avere un ruolo decisivo anche nella prevenzione di numerose patologie.

Come stimare il proprio biotipo